Home page » Notizie » News » Gli itinerari del Parco di Porto Conte: itinerario del mare




Gli itinerari del Parco di Porto Conte: itinerario del mare

News | 3 maggio 2019

Il mare, questo elemento ci circonda, ci meraviglia e ci rende felici. Perché è innegabile, una giornata tra acque cristalline, accarezzati dalla brezza, sotto il sole estivo, rende la vita più bella ed è un ricordo che resta indelebile nella nostra memoria. Il Parco naturale regionale di Porto Conte, oasi di biodiversità e natura, è bagnato dalle acque dell’Area Marina Protetta Capo Caccia - Isola Piana, scrigno di un mondo sottomarino di inestimabile valore. Tra falesie alte oltre 300 metri, grandi grotte, torri aragonesi e una rigogliosa vegetazione, si aprono calette di sabbia bianca, lambite da un mare dallo sconvolgente color azzurro. In questo itinerario, ideale per chi cerca un’intensa giornata di mare, scoprirete questo magico mondo con SeaLives (Per prenotazioni Tel: +39 3313354426 - www.sealives.net), azienda certificata con il Marchio di Qualità della Rete dei parchi e delle Aree protette.


Dal porto di Alghero solcherete le acque della Riviera del Corallo fino all’area del Parco a bordo di “AQABLU”, un comodo e versatile gommone che permette di avvicinarsi e accedere a punti che per altri mezzi sono irraggiungibili. Se sarete fortunati, durante la navigazione, potrete incrociare i delfini ed emozionarvi all’incontro con questi meravigliosi mammiferi nel loro totale rispetto. In sicurezza e relax, arriverete quindi al cospetto di uno scenario d’indescrivibile bellezza: il massiccio calcareo di Capo Caccia. Iniziano così diverse ed emozionanti soste bagno in cui nuotare e fare snorkeling tra acque dalle incredibili sfumature, ricche di vita sottomarina. Sarà il team di SeaLives a fornirvi tutte le attrezzature, come maschere e torce subacquee, per adulti e bambini. Ogni punto di sosta sarà un sito d’interesse del quale scoprirete le peculiarità sotto il profilo storico e naturalistico, come Cala Dragunara, in cui in pochi metri d’acqua, tra la posidonia, è possibile osservare numerosissime specie ittiche, come il re di triglie, la donzella, lo sparaglione, il sarago, la mormora, l’orata, la spigola e tante spugne, molluschi e stelle marine.


Dopo una mattinata di tuffi e nuotate si scende a terra per rifocillarsi e scoprire alcuni dei luoghi imperdibili del Parco di Porto Conte. Sbarcati al Porticciolo di Tramariglio, vi aspetta a pochi metri l’Emporio del Parco Su Brasceri, rivendita dei prodotti delle aziende certificate con il Marchio di Qualità del Parco e punto ristoro, con posti interni ed esterni in veranda. Nato per la promozione dei prodotti agroalimentari, ha una filosofia semplice e vincente: mangiare sano e a chilometro zero. Potrete quindi gustare diversi piatti della cultura locale seguendo la stagionalità: primi e secondi veloci, taglieri di formaggi, verdure, salumi, confetture dolci e piccanti, accompagnate dal pane prodotto con le farine del Parco, anche in abbinamento alla degustazione dei vini del territorio. Il tutto è preparato sul momento, ma è necessaria la prenotazione per gruppi o quando si vogliono gustare ricette particolari o più articolate. Nella “boutique verde” inoltre potrete acquistare olio, vino, miele, formaggi, sott’olio, i “gadget” del Parco, diverse pubblicazioni e prenotare (per 4 - 10 persone) il laboratorio della pasta fresca tipica e dei dolci sardi.


L’ultima tappa di questa intensa giornata di mare è proprio di fronte a voi: Casa Gioiosa, prestigiosa sede istituzionale del Parco e luogo ricco di storia e cultura. Qui sono diversi i percorsi da fare ma, se amate la vita sottomarina, iniziate scoprendo il “Centro multimediale immersivo Teléia”, una mostra interattiva che offre la possibilità di tuffarsi in maniera virtuale nelle profonde e cristalline acque dell'Area Marina Protetta Capo Caccia - Isola Piana, visitando le principali grotte sommerse popolate da numerose specie di pesci, coloratissimi coralli e spugne dalle forme bizzarre. La visita prosegue nel C.E.A.M.A.T., Centro di Educazione Ambientale Marino e Terrestre, che mostra gli aspetti più significativi dell'ambiente marino, terrestre, lagunare e carsico del Parco e nel “Museo multimediale della memoria carceraria G. Tommasiello”, che permette di rivivere la quotidianità dell’ex colonia penale agricola di Tramariglio, attiva dal 1941 al 1961. Imperdibili inoltre sono il parco tematico “Il Piccolo Principe” in cui gli habitat del Parco sono descritti attraverso gli occhi dei personaggi del libro di Antoine de Saint-Exupéry. Accanto, la mostra artistica di quadri e sculture del Maestro Elio Pulli che, nella realizzazione delle opere, si è ispirato alla versione tradotta in sardo del famoso libro, di cui alcuni passi sono apprezzabili in pannelli a corredo.


Una giornata indimenticabile tra mare, natura e cultura che vi permetterà di tornare a casa con la consapevolezza di aver vissuto qualcosa di autentico e indimenticabile.


Progetto realizzato grazie al fondo europeo di sviluppo regionale INTERREG - CIEVP.



Download

Nessun file scaricabile per questo articolo.

Videoclip

Nessun video disponibile per questo articolo.

Maggiori info su

Il Marchio del Parco

Bandiera Unione Europea Stemma della Regione Autonoma della Sardegna Stemma della Città di Alghero Logo Ministero dell'Ambiente Logo Federparchi
EMAS